Il Segreto di Carifi

carifSabato 14 novembre alle ore 18, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, Roberto Carifi presenta la sua ultima raccolta poetica: Il segreto (Le Lettere, 2015, p. 51, euro 10,00). Introduce la serata Piero Buscioni. Il concetto di “segreto” è presente da tempo nella poetica di Carifi, come dimostra questa intervista del 2006 in cui già lo avvicinava all’essenza della poesia e all’indagine del reale. In questa ultima raccolta, Carifi torna, con il suo sguardo profondo e feroce, a osservare le cose e a illuminarle. Partendo dalla sua condizione, paradigma di quella ferita che costituisce ognuno di noi, dona la sua voce a un dolore che è universale, radicato, ineliminabile. Ne scaturisce un’incessante epifania tragica, parola dopo parola, verso dopo verso, poesia dopo poesia, senza nessuna trasfigurazione che non sia caduta, perdita, commiato. Siamo lontani dalle precedenti sillogi in cui il buddismo rappresentava un al di là trasformativo e risolutivo. Siamo nuovamente accompagnati dal suo occhio lucido e sorvegliato a fare i conti con il qui e l’ora di una fine imminente e inaggirabile. Proprio per questo ancora più necessario diventa il canto.

[quote]La luce irrompe negli antri più tetri,
e piano si spegne, più non resta
che una rimembranza, un piatto di riso
per sfamarci, poi più nulla,
radici che non sfamano più.[/quote]


………………………………………………………………………………………………………….
Per sostenere il blog, clicca sui banner pubblicitari
………………………………………………………………………………………………………….
Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente A bocca scucita Successivo I folli letterari

Lascia un commento