I racconti di Proust

Domenica 29 ottobre alle 18, presso la libreria indiendente Les Bouquinistes (via dei Cancellieri 5 a Pistoia), pomeriggio dedicato a Marcel Proust e alla raccolta Racconti (Clichy, 2017) con i curatori Giuseppe Girimonti Greco e Ezio Sinigaglia. Il libro contiene una scelta di testi narrativi giovanili di Proust, tratti da I piaceri e i giorni (1896) – il noto esordio del futuro autore della Recherche – a eccezione dell’Indifferente, che l’autore eliminò dalla raccolta e di cui si ignorava l’esistenza fino alla fine degli anni Settanta del Novecento. In questa collezione emergono già con grande nettezza di contorni i temi e i motivi che saranno poi centrali, quando non addirittura ossessivi, nel capolavoro narrativo di Proust. Traduzione di Mariolina Bertini, Federica Di Lella, Giuseppe Girimonti Greco, Ezio Sinigaglia e Ornella Tajani


Marcel Proust nasce a Parigi nel 1871. Ancora giovane entra progressivamente in una spirale di isolamento per dedicarsi soltanto alla stesura delle sue opere. Forse è proprio questo bisogno di introspezione che ci restituisce un autore capace di descrivere così meticolosamente la mente e i suoi processi interiori, le sensazioni dei ricordi e l’umanità dei sentimenti. Nei suoi scritti rintracciamo anche la radicale trasformazione della società francese sotto la Terza Repubblica, la crisi dell’aristocrazia e l’ascesa della borghesia, fenomeni storici che Proust ci riconsegna con inedita potenza espressiva.

Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente La percentuale di Montale a Lo Spazio Successivo La scienza dell'impossibile

Lascia un commento