Operazione recupero Pantheon del Parterre

pantheonLa banda Borgognoni sta promuovendo una campagna per il restauro e la riapertura al pubblico dell’emiciclo dedicato a personaggi illustri di Pistoia, adiacente alla sede della filarmonica, sul parterre in piazza S. Francesco. Si tratta di una struttura di epoca napoleonica che nel tempo è stata ignorata da Comune e cittadini, chiusa al pubblico e spesso meta, causa la posizione poco frequentata e illuminata, di persone poco raccomandabili (15 anni fa fiorivano siringhe, oggi fortunatamente rare).

Da anni ormai la banda sta cercando di valorizzare il luogo, proponendo concerti, serate e cene di fronte alla sede nel parterre. Quest’anno ha proposto al Comune di ripristinare gli affreschi presenti nella struttura (parti crollate del tetto avevano portato danni ai dipinti), e da una valutazione fatta il costo dell’operazione è stato stimato in 40.000 €. D’ora in poi ogni volta che la banda Borgognoni si esibirà porterà con sè una vecchia cassa in cui chi vorrà potrà fare un’offerta per il recupero di questo patrimonio cittadino. Inoltre, concerti finalizzati verranno proposti di fronte all’emiciclo durante l’estate. La cifra raccolta a questo momento è di soli 400 euro, c’è da darsi da fare quindi.

Il FAI si è mostrato interessato all’iniziativa di recupero e se si riuscisse ad arrivare almeno ad un migliaio di voti nella campagna “Luoghi del cuore” promossa dal Fondo Ambiente Italia, ci sarebbe forse la possibilità di un sostegno economico da parte loro. Chi volesse può quindi votare per questo a questo indirizzo e spargere la voce fra tutti coloro che potessero essere interessati.

Per far conoscere meglio la storia del Parterre la Borgognoni ha organizzato anche due conversazioni all’aperto il 5 e il 12 settembre alle ore 17. A parlarcene saranno prima Federico Ceccanti e poi Silvia Mauro.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Assedio alla Rocca di Serravalle Successivo Storie di santi, cappotti e cavalli

Lascia un commento