La Carta dei diritti della lettura

donnedicartaL’Associazione Donne di carta è la portavoce italiana del Proyecto Fahrenheit 451, las personas libros, fondata a Madrid da Antonio Rodriguez Menendez allo scopo di creare una diversa cultura dell’ascolto attraverso il recupero del valore dell’oralità e della memoria, quali strumenti di condivisione e di
relazione sociale.
La Biblioteca San Giorgio e l’Associazione Amici della San Giorgio condividono con le Donne di carta e le Persone Libro l’amore per la lettura come valore primario da condividere ed affermare attraverso relazioni di qualità da costruire tra le persone, all’insegna dell’ascolto reciproco, del tempo donato agli altri, della moltiplicazione dell’energia personale come capacità trasformativa. In tale condivisione, riconoscono anche ai cittadini e alle cittadine di Pistoia il diritto primario di vivere in un Paese libero di leggere e di pensare. Per far conoscere la filosofia delle Donne di Carta e la Carta dei Diritti della Lettura, viene perciò organizzato un incontro con le scuole, sabato 23 novembre, presso la Biblioteca San Giorgio.
Si ringraziano le prof.sse Anna Brancolini (Liceo Forteguerri – Vannucci) e
Patrizia Galardini (Istituto Professionale Einaudi) per avere coinvolto in questa iniziativa i propri studenti.

PROGRAMMA

9.30 – 10.30
Saluti delle Autorità e Presentazione della Carta dei Diritti della
Lettura

Interventi di Sandra Giuliani
(presidente dell’Associazione Donne di
Carta),
Lidia Castellani
(scrittrice e co-autrice della prefazione della Carta dei diritti della Lettura).

Performance delle Persone Libro

10.30 – 11.30
E se diventassi una persona libro?
Incontro con gli studenti per un “Viaggio condiviso alla ricerca della lettura perduta”

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Pisa Book Festival 2013 Successivo Gli impressionisti a Firenze

Lascia un commento