Prima della rivoluzione – al Cral

Nel centenario della Rivoluzione d’Ottobre, la Sezione Cinema del Cral Breda/Hitachi, in via Ciliegiole 77, presenta il ciclo di film “La rivoluzione russa… il cinema non dorme”.

Gli spettacoli avranno inizio alle 21,30 con ingresso a soli 3 euro. Tutte le proiezioni sono rigorosamente in pellicola 16 o 35 millimetri. Prevista anche la possibilità di cena presso il Circolo. Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al numero 0573 370459.

Giovedì 16 novembre verrà proiettato il film “Prima della rivoluzione” (1964) di Bernardo Bertolucci.

………………………………………………..

Parma, 1962. Fabrizio, un giovane studente, avverte la difficoltà di poter conciliare l’appartenenza alla borghesia e la militanza nel Partito Comunista Italiano. Resta traumatizzato dalla morte del suo amico Agostino, annegato nel Po. L’arrivo della zia Gina, una giovane ed elegante donna che risiede a Milano, aumenta il suo disorientamento: la zia si innamora di lui e Fabrizio ricambia. La zia tuttavia ritorna a Milano. Fabrizio, conscio della sua debolezza e dell’impossibilità di realizzare le sue aspirazioni personali e politiche, sceglie il rispetto delle convenzioni: rinuncia a Gina e sposa Clelia, una giovane e bella fanciulla di buona famiglia.
Anche se oggi si impone come il manifesto di una Nouvelle Vague italiana, “Prima della rivoluzione” venne disertato dal pubblico e tiepidamente recensito dalla maggior parte della nostra critica, trovando però un’accoglienza entusiasta in quella straniera. Insieme a “I pugni in tasca” di Marco Bellocchio, uscito l’anno seguente, è oggi considerato un film anticipatore della contestazione del Sessantotto.

Print Friendly, PDF & Email
cinema
Precedente La percentuale di Montale alla Pasticceria Elisir Successivo Il quarto vuoto di Ferrari

Lascia un commento