Più libri meno slot al Bar Nazionale

serveimageNel panorama italiano in cui la piaga sociale del gioco d’azzardo non solo non è combattuta dalle istituzioni, ma è favorita con vergognose iniziative legislative bipartisan come questa, la nascita della “Biblioteca dell’amicizia” va assolutamente rimarcata. Un locale pistoiese, infatti, il bar Nazionale di piazza Leonardo da Vinci ha deciso di eliminare le slot machines e di sostituirle con uno scaffale di libri, creato grazie alle donazioni di amici e avventori. Il merito dell’iniziativa è di Alessandra Vannetti, titolare del locale, che ha così deciso di dare un segnale forte contro quella che è una vera e propria dipendenza patologica (ludopatia) che costa ogni anno migliaia di euro al Servizio Sanitario Nazionale, disastrando le finanze delle famiglie meno agiate (statisticamente quelle che maggiormente si rivolgono al gioco d’azzardo per tentare la fortuna). Lo piccola biblioteca potrà essere utilizzata da tutti gli avventori del bar, gratuitamente, per avvicinarsi alla lettura prendendo in prestito i volumi. Per chi fosse interessato, il progetto verrà presentato ufficialmente mercoledì 9 dicembre alle ore 18 nei locali del bar Nazionale. Per l’occasione, si svolgerà anche la presentazione di un libro di poesie: Avventicinque, cioccolatini per l’anima, di Gianluca Taliani, con la partecipazione di Dora Donarelli. Un’iniziativa dall’alto valore simbolico a cui va sicuramente tutto il nostro plauso. “Più libri meno slot” sarebbe un bello slogan da replicare un po’ ovunque. Per approfondire l’argomento nelle su implicazioni sociali, cliniche e criminali si consiglia questo articolo.


………………………………………………………………………………………………………….
Per sostenere il blog, clicca sui banner pubblicitari
………………………………………………………………………………………………………….

Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente Io e le altre Successivo Tornano i Kuirino al Santomato Live

Lascia un commento