La strada per Holt

Giovedì 15 giugno alle 18.30, a Les Bouquinistes – in via dei Cancellieri, 5 a Pistoia – appuntamento con Fabio Cremonesi, che gira l’Italia per incontrare i lettori di Kent Haruf, parlare della comunità di Holt e di cosa significhi tradurre uno dei più grandi scrittori americani contemporanei.
Per ora quattro i libri tradotti e pubblicati NN editore, la Trilogia della pianura (Benedizione, Canto della pianura e Crepuscolo) e Le nostre anime di notte. Sono tutti ambientati nella stessa comunità, a Holt, paese immaginario ma più reale di tanti paesi che ci si ritrova ad attraversare, scritti con diversi stili di scrittura mentre racconta le storie di varia umanità, con una voce, quella dello scrittore, accorata, partecipe talvolta spietata nel descrivere momenti di difficoltà, ma velata da un’intensa poesia mentre racconta le separazioni, gli incontri, il tentativo di non rimanere sempre sé stessi, ma di maturare e crescere e aprirsi all’affetto.


 

Kent Haruf (1943-2014), scrittore americano, dopo la laurea alla Nebraska Wesleyan University ha insegnato inglese. Prima di dedicarsi alla scrittura ha svolto diversi lavori, come operaio, bracciante, bibliotecario. Grazie ai suoi romanzi, tutti ambientati nella fittizia cittadina di Holt, ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il Whiting Foundation Award e una menzione speciale dalla PEN/Hemingway Foundation.

[box size=”large” style=”rounded” border=”full” icon=”http://findicons.com/files/icons/2750/free_web_icon_pack_1/64/help.png”]

Per sostenere il blog acquista un libro
clicca sui banner pubblicitari
o condividi l’articolo

[/box]

Print Friendly, PDF & Email
Precedente L'Agresti al Santomato Live Successivo Parole e Note

Lascia un commento