Ossa, cervelli, mummie e capelli

grafica Enrico Anzuini
grafica Enrico Anzuini

Sabato 11 giugno, alle 18, Antonio Castronuovo sarà ospite della libreria Les Bouquinistes, in via del Cancellieri a Pistoia, per parlare del suo libro Ossa, cervelli, mummie e capelli (Quodlibet, 2016). Insieme a lui il libraio si divertirà a esplorare lo strano, originale, assurdo mondo delle “reliquie profane”. Cosa hanno in comune il cranio di Mozart e il cervello di Einstein? la mummia di Lenin e quella di Jeremy Bentham? i capelli di Beethoven e il pene di Napoleone? lo scheletro di Cartesio e il dito indice di Galileo? Semplice: sono tutte «reliquie profane», pezzi anatomici di personaggi celebri che costituiscono la controparte laica delle tante reliquie sacre.
In dieci racconti veritieri, il libro tratta un tema originale per l’editoria italiana: la permanenza di questi pezzi organici, e i prodigiosi tragitti che hanno compiuto in secoli di storia, da un istituto all’altro, da un collezionista all’altro, da un ladro all’altro. Vicende reali e un po’ forsennate, grottesche e curiose, che hanno trovato la loro finale magnificenza nei corpi plastinati, tecnica mediante la quale ognuno può diventare reliquia di se stesso.


Antonio Castronuovo è scrittore e traduttore. Tra i suoi saggi Macchine fantastiche (2007), Ladro di biciclette: cent’anni di Alfred Jarry (2008), La vedova allegra: storia della ghigliottina (2009), Alfabeto Camus (2011), Aforismi del Novecento (2015).

…………………………………………………………………………………………………………………………………….
Per sostenere il blog, clicca sui banner pubblicitari o acquista un libro
…………………………………………………………………………………………………………………………………….

Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente Patricia Garcia Gil al Damaris Successivo Fruttorto sperimentale

Lascia un commento