Trio Opera Viwa al Damaris

trio opera viwa 1Venerdì 10 Aprile alle ore 21.15 il Trio Opera Viwa si esibirà al Damaris, come sempre ingresso libero. Il Trio, formato da Silvia Martinelli (soprano), Fabio Taruschio (flauto) e Andrea Trovato (pianoforte) si creò nel 2007 in seno all’Associazione Culturale “Opera Viwa”, attiva nella diffusione musicale e nella sensibilizzazione dei giovani alla musica, ed in particolare alla lirica. Ha svolto fin dalla sua formazione una fiorente attività concertistica, sia in Italia che all’estero, con un repertorio che spazia dalla musica da camera originale per flauto, soprano e pianoforte alla lirica, dalla musica antica alle american songs. Il Trio è ricorrentemente ospite di importanti manifestazioni internazionali, come il Festival Internazionale “Mellieha Nights” di Malta, la 2. Adenauer Stationenweg (Germania), il Festival “Riflessi d’Arte” del Lago di Como, il Brianza Classica, Rovinj Ljetni Festival (Croazia), Festival “Concert Classics L’Escala-Empúries” e Festival “Sant Pere de Rodes” (Spagna), etc. I suoi componenti, tutti con un’ampia attività concertistica che li ha visti protagonisti in Italia e all’estero, curano fin dalla sua nascita il Terre d’Arezzo Music Festival, ormai alla Decima Edizione, festival musicale della Provincia di Arezzo.

Programma della serata


Cesare Ciardi (1818-1877) – “L’usignolo”. Scherzo

Anton B. Fürstenau  (1792-1852) – Liebesruf Op. 141 (Richiamo d’Amore)

Franz Liszt (1811-1886) – Jeux d’Eau à la Ville d’Este (da Années de Pélérinage)

Camille Saint-Säens (1835-1921) – Une flûte invisible

Delibes – Van Leeuwen (1836-1891) (1875-1953) – Le Rossignol

Luigi Hugues (1836-1913) – Romanza. L’Augellino e il Poeta

Julius Benedict (1804-1885) – La Capinera. Canzone per Soprano, Flauto e Pianoforte

Olivier Messiaen (1908-1992)Le Merle Noir (Flute et Piano)

Charles Koechlin (1867-1950) – Patinant-souriant (da 1er album de Lilian Op 139)

Georges Hüe (1858-1948) – Soir païen (da Chansons Lointaines)

Cécile Chaminade (1857-1944) – Portrait (Valse Chantée)


Silvia Martinelli, soprano, svolge un’ampia attività artistica, sia nell’ambito della lirica che del concertismo. Ha studiato canto con Margherita Rinaldi, perfezionandosi in seguito con Renata Scotto, Maria Chiara, Claudio Desderi e Julia Hamari. Diplomata in Canto presso il Conservatorio di Musica di Perugia, è stata premiata in numerose competizioni nazionali e internazionali, fra cui il Concorso “Hans Gabor Belvedere” di Vienna e l’Accademia di Perfezionamento del Teatro alla Scala. Ha interpretato molti ruoli da protagonista in opere quali Le Nozze di Figaro e Don Giovanni di Mozart, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, The Turn of The Screw di Britten, Rigoletto e La Traviata di Verdi, etc. Recentemente ha tenuto una tournée in Bulgaria, Olanda, Belgio e Lussemburgo, interpretando il ruolo di Musetta in Bohéme in importanti sedi quali Teatro dell’Opera di Stato di Plovdiv, Teatro Carré di Amsterdam, Stadsschouwburg di Haarlem, Teatro Capitol di Gent, etc. Artista versatile, è impegnata anche in ambito sinfonico, cameristico e liederistico, esibendosi in prestigiose sedi in Italia e all’estero (Germania, Spagna, Belgio, Grecia, U.S.A., Canada, etc.). Incide per Tactus.

Fabio Taruschio, si è diplomato in Flauto a pieni voti presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del M° Pier Luigi Mencarelli. Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento con importanti docenti quali Gazzelloni, Ancillotti, Tassinari ed ha approfondito la tecnica Alexander per il flauto con il M° Conrad Klemm. Si è esibito presso prestigiose sedi italiane tra le quali citiamo: Palazzo Pitti di Firenze, Società dei Concerti di Milano, Salone Principe di Caserta, Dino Ciani di Stresa, Sala Mozart di Bologna, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Università per Stranieri di Perugia. Nel 1989 è risultato idoneo nella selezione per il teatro dell’opera di Roma. Vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali, ha tenuto concerti in Francia, Svizzera (Accademia Musicale di Ginevra), Spagna, Germania, Stati Uniti (New York e Boston), Sudamerica. Ha al suo attivo numerose registrazioni per la RAI e Mediaset. Suona su flauti Brannen & Cooper.

Andrea Trovato, pianista e organista, conduce una brillante attività concertistica in Italia e all’estero. Attivo sia come solista che in formazioni da camera, ha collaborato anche con importanti enti quali il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e il Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste. Recentemente è stato nominato Steinway Artist, dalla prestigiosa fabbrica di pianoforti Steinway & Sons. Diplomato in Pianoforte sotto la guida di Lucia Passaglia e in Organo e Composizione Organistica sotto la guida di Mariella Mochi presso il Conservatorio “Cherubini” di Firenze, è risultato vincitore di numerosi Primi Premi in prestigiose competizioni nazionali e internazionali, fra cui il T.I.M. di Roma (Pianoforte e Organo), il “Città di Albenga”, il “G. Benassi” di Pavia, il “Premio Debussy” dei Concorsi Internazionali di Stresa, etc. È ricorrentemente invitato da prestigiose associazioni concertistiche, tra cui Università Bocconi e Società dei Concerti di Milano, Roosevelt University e Notre Dame University (U.S.A.), Temps Fort Musique e Accueil Musical (Francia), Mozarteum e Mirabell Schloss di Salzburg (Austria), etc. Incide per Dynamic, Tactus, Concerto Classics. Di recente uscita il suo nuovo disco con l’opera completa per pianoforte di George Gershwin, per l’etichetta spagnola KNS Classical. Attualmente è Docente presso il Conservatorio Statale di Rovigo.­­

Print Friendly, PDF & Email
Musica
Precedente S'concerto di quartiere 2015 Successivo Il MOCA va in collina

Lascia un commento