Pistoia – I luoghi e le cose

Sabato 8 e domenica 9 giugno si terrà la manifestazione Pistoia – I luoghi e le cose, un appuntamento per tutti gli appassionati di libri e della storia di Pistoia in particolare. Gli editori pistoiesi vi aspettano con la loro produzione sotto il loggiato della biblioteca Forteguerriana, in piazza della Sapienza. In questa edizione del festival saranno presenti anche case editrici delle aree limitrofe al territorio pistoiese.

Gli amici di Piazza: da dieci anni raccontano le storie, le leggende del passato, i personaggi che hanno abitato il “paese che sta sulla collina” assieme ai personaggi illustri che di qui passarono lasciando il loro segno.

Associazione Amici di Pupigliana: nel 2009 è nata la casa editrice Il metato che, oltre a pubblicare l’omonima rivista, ha prodotto varie e prestigiose pubblicazioni.

Associazione culturale Buggiano Castello: ogni anno, dal 1979, nella cornice della Sala Maggiore di Palazzo Pretorio, si svolge il Convegno Storico, una giornata di studi alla quale partecipano importanti nomi del mondo accademico, che si riuniscono annualmente per affrontare tematiche storiche legate non solo a Buggiano, ma all’intera Valdinievole.

Associazione Centro documentazione di Pistoia: Il Centro di Documentazione di Pistoia è nato negli anni Sessanta e tutto il patrimonio che è frutto della sua attività costituisce ora la Biblioteca del Centro di Documentazione che ha sede al secondo piano della Biblioteca San Giorgio.

Associazione culturale Storia e Città: si è costituita a Pistoia nel 2003 con lo scopo di promuovere, realizzare e pubblicare ricerche su temi storici e culturali riguardanti Pistoia e il suo territorio con particolare riferimento all’età moderna e contemporanea.

Associazione 9cento: è un’organizzazione di volontariato, che si pone lo scopo di diffondere la memoria storica (con particolare riferimento a quella del XX secolo) e di ampliare la conoscenza della cultura, delle tradizioni, degli eventi prevalentemente locali, mediante varie forme di arte e di ricerca espressiva.

Carmignani Editrice: nasce nel 2014 a Cascina (Pisa). Intende dare spazio a tutte quelle persone che scrivono per passione comunicativa e che con la penna vogliono arrivare dove non arriva la voce da sola. Attraverso le collane “infanzia”, narrativa”, “poesia”, “saggistica” e “scrivere donna” è possibile prestare la giusta attenzione a tutte le forme di letteratura sul territorio.

Claudio Martini Editore è una casa editrice che nasce nel 1993 con il fine di conoscere, studiare e diffondere la storia, la cultura, l’arte, la letteratura e le produzioni tipiche del territorio della Provincia di Prato.

Edizioni Atelier è nata nel 2012 quando la responsabile, Elena Orlando, ha deciso di integrare la passione che da sempre la lega ai libri, alla vendita di testi usati e rari e all’antiquariato, con un’attività collaterale. Collane Pubblicate: Giallo/noir, Storia locale, Infanzia, Attualità, Salute, Narrativa, Poesia, Memorie.

Etruria nasce nel 1979 come erede della Casa editrice Tellini, con cui ha collaborato a lungo.

Fondazione valore lavoro onlus nasce nel 2011 allo scopo di conservare la documentazione dell’archivio storico della Camera del lavoro di Pistoia e per promuovere lo studio e la conoscenza della storia sociale, politica, economica e culturale dell’Italia contemporanea e della comunità locale;

Gruppo di studi Alta Val di Lima nasce nel 1996 con l’intento di svolgere studi e ricerche sul territorio della Montagna Alta, per valorizzarne la storia, le tradizioni, la cultura materiale nelle sue varie espressioni, l’ambiente, il turismo, ecc.;

Gruppo di studi Alta Valle del Reno un’associazione di promozione sociale, che fu fondata nel 1975 e da quella data pubblica la rivista semestrale Nuèter-noialtri. Storia, tradizioni e ambiente della montagna bolognese e pistoiese. Si occupa di ricerca soprattutto nell’ambito della storia e delle tradizioni popolari nella zona compresa fra il Bolognese e la Toscana.

Istituto ricerche storiche e archeologiche di Pistoia ha lo scopo di promuovere, effettuare, intensificare, coordinare le ricerche e gli studi storici e archeologici avvalendosi anche dell’opera dei suoi membri e di qualificati studiosi. Ha al suo attivo 40 pubblicazioni fra articoli e monografie riguardanti il territorio di Pistoia e pubblica anche un notiziario intitolato “PISTORIA”

La Brigata del leoncino, fondata nel 1969, in cinquant’anni di attività si è distinta per numerose manifestazioni e convegni di carattere letterario, artistico, cinematografico e scientifico.

Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia ha lo scopo di pubblicare studi e ricerche atte a promuovere e sostenere la ricerca storica, in particolare quella contemporanea locale e nazionale;

Istituto storico lucchese. Sezione di Montecatini Terme-Monsummano Terme: la sezione, che è sorta nel 2015 grazie all’azione di un nutrito gruppo di giovani studiosi, si occupa di valorizzare il patrimonio storico delle due note città termali, le quali – assieme a Pescia – sono divenute, a partire dall’epoca moderna, i principali centri culturali della Valdinievole;

Gli Ori è una casa editrice nata vent’anni fa e lavora con istituzioni culturali (musei, fondazioni, associazioni, enti, autori e curatori), sia in Italia che all’estero;

Settegiorni Editore nei quindici anni di attività ha pubblicato circa 200 volumi soprattutto di storia locale, storia dell’arte e saggi riguardanti principalmente Pistoia e il suo territorio;

Società pistoiese di storia patria nasce nel settembre 1898 ad opera di un gruppo di eruditi pistoiesi e da allora pubblica senza interruzione il Bullettino storico pistoiese. Attualmente la Società ha quattro collane editoriali attive: Fonti Storiche Pistoiesi; Biblioteca storica pistoiese; Toponomastica; Testi pistoiesi di letteratura e storia.


Per sostenere il blog
fai una donazione con Paypal,
acquista un libro,
clicca sui banner pubblicitari
o condividi l’articolo.

Print Friendly, PDF & Email
from to
Libri
Precedente Annaffia La MELA Successivo Amici dell'opera - programma di giugno

Lascia un commento