Morire a Madrid + Terra di Spagna – al Cral

Nel centenario della Rivoluzione d’Ottobre, la Sezione Cinema del Cral Breda/Hitachi, in via Ciliegiole 77, presenta il ciclo di film “La rivoluzione russa… il cinema non dorme”.

Gli spettacoli avranno inizio alle 21,30 con ingresso a soli 3 euro. Tutte le proiezioni sono rigorosamente in pellicola 16 o 35 millimetri. Prevista anche la possibilità di cena presso il Circolo. Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al numero 0573 370459.

Il secondo mini-ciclo, “Il crocevia del Novecento”, inizia giovedì 26 ottobre con due film: “Morire a Madrid” (1963) di F. Rossif e “Terra di Spagna” (1937) di Joris Ivens.

………………………………………………..

“Morire a Madrid” è un documentario di montaggio in cui si alternano le immagini di repertorio, sia di parte repubblicana che di parte franchista, con riprese cinematografiche effettuate nella Spagna di oggi. Ma al di fuori delle intenzioni dello stesso autore, la cui obiettività è sempre all’interno di una chiara e precisa tendenziosità repubblicana e antifranchista, Mourir à Madrid non è un saggio storico “ma un’occasione che il cinema ci dona per destare l’indignazione, per promuovere la mobilitazione delle coscienze contro il franchismo” (Mino Argentieri).

“Terra di Spagna” è un documentario dedicato alla guerra civile spagnola. Lo spunto narrativo è dato dalle vicende di Julian, un giovane contadino che combatte col proprio reggimento a Madrid. Le riprese seguono il lavoro collettivo per l’irrigazione delle terre, i combattimenti al fronte a 25 km dal villaggio, i bombardamenti, il ritorno dal fronte.

Print Friendly, PDF & Email
cinema
Precedente I concerti del Megik Ozne Successivo La percentuale di Montale a Lo Spazio

Lascia un commento