M come Mabel

bLorenzo Innocenti e Anna Rusconi, traduttrice italiana del libro, parleranno di Io e Mabel – ovvero l’arte della falconeria, di Helen Macdonald (Einaudi, 2016).
Cosa succede quando una caparbia traduttrice come Anna Rusconi, un grafico visionario come Enrico Anzuini – in arte Tirez sur le Graphiste e una libreria indipendente come Les Bouquinistes si incontrano? Per una volta, per questa volta, l’editore non ha l’ultima parola. Durante la presentazione verrà distribuita, a chi l’avrà prenotata, una copertina alternativa del libro in edizione limitata che, per quel giorno, avrà anche un titolo diverso. Quando? Venerdì 26 febbraio alle 18, alla libreria Les Bouquinistes, in via dei Cancellieri a Pistoia.

Il libro

La passione per i rapaci da falconeria e un lutto terribile, la morte improvvisa del padre, sono i compagni della protagonista di questo bellissimo romanzo. Helen Macdonald, scrittrice e io narrante, descrive un periodo della sua vita avvalendosi anche dello spaccato di vita di un altro scrittore Terence Hanbury White – famoso soprattutto per la serie di romanzi Re in eterno, una delle più influenti opere moderne sul mito di re Artù – mentre era alle prese per la prima volta con l’addestramento di un rapace, un astore di nome Gos. Anche Helen addestrarà un astore per la prima volta, una bellissima femmina che chiamerà Mabel e con lei affronterà il suo dolore, il suo lutto, i suoi fantasmi finché troverà un altro equilibrio, un altro modo di guardare al suo passato e ai suoi ricordi, all’affetto per suo padre e al suo rapporto con Mabel.

………………………………………………………………………………………………………….
Per sostenere il blog, clicca sui banner pubblicitari
………………………………………………………………………………………………………….

Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente Auro Ponchielli contro la fine del mondo Successivo Franti - Perché era lì

Lascia un commento