Il bisonte della vodka

Sabato 31 gennaio 2015, ore 18, presso la Libreria indipendente Les Bouquinistes (Pistoia, via dei Cancellieri 5) si inaugura una piccola mostra di disegni umoristici e serigrafie, dal titolo IL BISONTE DELLA VODKA. Sono solo 14 pezzi su un totale di oltre 50, più alcuni fumetti. Ma che già ben rappresentano il bestiario grafico disegnato lungo gli anni Settanta.

Graziano Braschi converserà con Paolo Albani del disegno umoristico di quegli anni, del lavoro attorno alla rivista Ca Bala, sulla satira d’ieri e di oggi.

La mostra resterà aperta fino al primo marzo 2015.

 «Se i bestiari d’un tempo erano strumenti che moralizzavano creando meraviglia (e dopo ci doveva essere la paura e il rifiuto dell’anormale e dell’inclassificabile), quelli odierni sono umoristici. Su questo sono d’accordo con Philippe Roger (Critique, 1978) che afferma a proposito di Reiser: “è forse l’ultimo cantore dell’animalità, e la sua Vie au grand air è il solo bestiario contemporaneo, considera ciascuna bestia come figura e le restituisce pertanto la sua radicale estraneità, metaforizzata in follia, eccesso, illogicità (i Greci chiamavano le bestie “gli irrazionali”).»

(Da “Ca Balà”, n.8 – nuova serie, maggio 1979, che conteneva un inserto su L’umorismo animale)

Il bisonte della vodka

Print Friendly, PDF & Email
Arte
Precedente Pistoia Poetry Slam, seconda edizione Successivo Cinema Olimpia, programmazione di Febbraio

Lascia un commento