Le cronache senza storia di Marchesini

Venerdì 10372023_1050556514983015_4526031234748681810_n18 marzo, alle 18, presso la libreria Les bouquinistes, in via dei Cancellieri a Pistoia, tre poeti al prezzo di uno! Giuseppe Grattacaso e Matteo Pelliti incontrano Matteo Marchesini in occasione della pubblicazione di Cronaca senza storia – poesie 1999-2015 (Elliot). In questa sua ultima raccolta di poesie, l’autore delinea il perimetro entro cui l’amore si trasforma irreparabilmente in un rapporto di forze e di potere. Come scrive Paolo Maccari a proposito di queste opere, “la commovente suggestione di queste poesie nasce dalla lotta senza esclusione di colpi tra le ragioni dell’immobilità e quelle del movimento: ovvero tra il lavorio della mente inebriata dalla lucentezza ipnotica dei suoi meccanismi masochistici e la calda vita che le oppone se stessa, la fragranza di un’ardua libertà da conquistare revocando l’udienza ai sillogismi prolissi di un io in rivolta. Poesia come esorcismo, come terapia? Forse; quello che colpisce è l’innocenza con cui questo attrezzatissimo intellettuale si svela e si giudica, si punisce e si conosce”.

Matteo Marchesini è nato nel 1979 a Castelfranco Emilia e vive a Bologna. Oltre ad alcuni libri per ragazzi, ha pubblicato la raccolta di versi Marcia nuziale (Scheiwiller, 2009), le satire di Bologna in corsivo. Una città fatta a pezzi (Pendragon, 2010), il romanzo Atti mancati (Voland 2013, selezionato per il Premio strega) e i saggi letterari di Da Pascoli a Busi (Quodlibet, 2014). Collabora con Radio Radicale, «Il Foglio» e «Il Sole 24 ORE».

…………………………………………………………………………………………………………………………………….
Per sostenere il blog, clicca sui banner pubblicitari o acquista un libro
…………………………………………………………………………………………………………………………………….

Print Friendly, PDF & Email
Libri
Precedente Giovani talenti giapponesi al Damaris Successivo Hai meno di 30 anni? RisvegliaTI

Lascia un commento