Arriva il Pistoia Poetry Slam

poetry-slam2[dropcap]S[/dropcap]barca anche a Pistoia il Poetry Slam! Nato negli Stati Uniti diversi anni fa, lo slam è una gara fra poeti che, seguendo precise regole, si sfidano sul palco a suon di versi. L’idea non è affatto nuova, basti pensare ai certami dei secoli passati o alla tradizione della nostra ottava rima improvvisata nelle piazze o nelle Case del Popolo. Nella sua moderna versione, lo slam (che, è bene dirlo, suscita anche critiche e accesi dibattiti) si propone di riportare la poesia fra la gente, in modo giocoso ma serio allo stesso tempo. La competizione in questo ambito può sembrare blasfema a tanti amanti della poesia, ma alla fine si vincono premi del tutto simbolici e gli slammer cercano solo occasioni per stare bene insieme, sperando magari di insufflare l’amore per la poesia nel pubblico che accorre incuriosito alle serate. Queste gare poetiche hanno preso così piede che è da poco nata anche la Lega Italiana Poetry Slam (LIPS) coordinata dai poeti Cristian Sinicco, Max Ponte, Dome Bulfaro e Lello Voce, con tanto di campionato, eliminatorie e finale nazionale!

Anche Pistoia si è quindi mossa per avere il suo primo Poetry Slam (che per il momento non fa parte della LIPS), che si terrà il 12 marzo presso il Melos, in via dei Macelli. Di seguito il programma della serata e il bando di partecipazione. Ad maiora!

[box style=”rounded”]

 I Pistoia Poetry Slam

+ Jam Session

Mercoledì 12 marzo 2014

c/o Pianeta Mèlos, via dei Macelli, Pistoia

[/box]

Organizzazione: Sonia Luna

Masters of Ceremony: Nina Ferretti

Sacrifice Poet: Sonia Luna

Intermezzi Musicali e Direzione Artistica: Silvia Nerozzi e Lorenzo del Pero

[box]Bando di Partecipazione[/box]

Per partecipare alla Gara bisogna spedire una mail all’indirizzo lunaray73 [chio cciola] gmail.com inserendovi:

  • nome, cognome, città di provenienza, email, telefono;
  • un breve profilo biografico (dalle 5 alle 10 righe c.a.) per raccontare brevemente di te;
  • una lista di eventuali link a siti personali, pagine su Social Network (Facebook, Twitter, ecc.) e/o Blog (WordPress, Blogspot, ecc.)
  • n. 2 (due) poesie da te ideate e composte per essere performate a un Poetry Slam (non necessariamente quelle con cui il candidato Slammer dovrà impegnarsi nel cimento ma devono essere titoli di esempio dello storico biografico del Poeta, tipo Tacche sul Calcio del Fucile!)

Si precisa che:

1. Le domande di partecipazione si devono intendere LIBERE e INVIABILI fino a due giorni prima della data prevista per lo Slam: quindi ricevibili entro e non oltre il 10/03;

2. L’Organizzazione, che metterà a disposizione n. 12 posti + n. 2 Outsider (o Riserve) e un eventuale Anti-Slammer “fuori dal coro”, si riserva di ricevere e leggere e vagliare con attenzione le domande di partecipazione, precisando che varrà l’ordine di arrivo: per la serie, chi prima arriva prima alloggia, chi prima invia prima partecipa;

3. L’Organizzazione renderà nota la Lista dei Partecipanti al PtPS il giorno 11/03.

[box]Programma[/box]

ore 20:00: Buffet vegetariano (si accetterà volentieri un piccolo contributo libero a offerta!)

ore 21:00: Inizio del Poetry Slam con la Gara che sarà preceduta da un’introduzione dei due Mcs, i quali spiegheranno brevemente quali sono le Regole valevoli per gli Slammer e il Pubblico in sala, quindi ci sarà l’intervento di una Sacriface Woman, la quale “si sacrificherà” appunto per scaldare il pubblico e predisporlo alla regolar tenzone e alla votazione delle performance.

La Giuria sarà scelta in n. 5 spettatori presenti in sala e sarà cambiata a ogni manche in cui si articolerà la Gara.

Fino alla fine della serata, sono previsti a inframezzare lo Slam degli interventi musicali di Jam Session a cura di Silvia Nerozzi e Lorenzo Del Pero, condotti dai presentatori “ufficiali” delle Jam session del mercoledì al Pianeta Mèlos, ovvero Ferruccio Scorcelletti e Emiliano Degli Innocenti.

[box]Regolamento[/box]

Questo Regolamento si basa in gran parte sul Regolamento Ufficiale stabilito a Chicago durante il meeting “Slammasters” del 1998.

Poesie e lettura

Ogni slammer performer dovrà leggere personalmente propri testi originali, editi o inediti, senza restrizione di stile o tematica.

Non è consentito:

  • fare ricorso a campionature o alle prestazioni di attori (è consentita solo l’amplificazione vocale, a cui provvederà il locale);
  • usare oggetti di scena, costumi, maschere;
  • utilizzare strumenti musicali o tracce musicali pre-registrate.

La performance sarà cronometrata dal Notaio e dovrà finire entro 3 minuti dall’inizio della lettura vera e propria della poesia (l’introduzione non viene calcolata, ma non si deve esagerare…). Se l’esibizione supererà i 3 minuti saranno conteggiate delle penalità calcolate nel modo seguente: fino a 3:10, nessuna penalità; da 3:10 in avanti, scatta una penalità di 0,5 ogni dieci secondi (per es. se la performance dura 3:37 si sottrae 1,5). Il Notaio deve annunciare la penalità dopo che tutti i giudici hanno dichiarato i loro punteggi.

Non è possibile leggere la stessa poesia due volte durante la competizione.

La giuria

La giuria, formata da cinque componenti, viene scelta dagli MCs tra il pubblico presente all’inizio di ogni manche. Al termine di ogni esibizione i giurati esprimono il loro voto comprendendolo in una scala da 0 a 10, senza cifre decimali se non pari a 0,5. Il voto più alto e quello più basso vengono eliminati, i tre rimanenti vengono sommati a formare il punteggio della performance. Per motivi di equità, durante la serata la giuria viene cambiata ad ogni manche.

Master(s) of Ceremony

I(l) Master(s) of Ceremony annuncerà/nno al Pubblico il nome di ciascun poeta prima che si esibisca. Esigerà/anno, inoltre, che tutti i Giudici mostrino i loro punteggi contemporaneamente e che nessun Giudice cambi il suo punteggio dopo averlo mostrato.

Per gli aggiornamenti seguire questa nota su fb

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Week end, di Ruccello Successivo P.I.L. - Farenheit 451

2 commenti su “Arriva il Pistoia Poetry Slam

  1. Pingback: Pistoia Poetry Slam | speak sick

Lascia un commento